venerdì 16 maggio 2014

Recensione: "Angelize" di Aislinn

E' Venerdì, e cosa vi recensisco...? Angelize! Un altro libro sugli angeli :P sto diventando prevedibile, uh?



"Angelize" di Aislinn

  ❤  
Editore: Fabbri Editori
Prezzo: 13,60 €
Data di Pubblicazione: 17 Dicembre 2013
Categoria: Urban-Fantasy
Tipo: Primo di due

Trama:  Di nuovo sulla terra, questi angeli bastardi vorrebbero soltanto ricucire i pezzi di vite bruscamente interrotte, finire gli studi, ritrovare amori perduti. Come Haniel, privo di regole e affamato di sesso, che “indossa” ora il corpo di una ragazza. O come Hesediel, che cerca di far capire alla donna che ama che è tornato dalla morte, e che adesso è in grado di guarire da qualsiasi ferita.
Ma gli angeli “puri”, quelli che non hanno mai ceduto alla tentazione della carne, sono in caccia, armati di spada e fuoco celeste, decisi a spazzar via le abominazioni. Per sopravvivere gli “angeli bastardi” dovranno dar battaglia a forze molto più grandi di loro e prepararsi a terribili sacrifici… 


RECENSIONE


Trovare un libro fantasy ben scritto da italiani, si sa, è difficile. Forse non tanto per le poche qualità che hanno gli scrittori del nostro Bel Paese, quanto per i pregiudizi che le grandi Case Editrici hanno per gli emergenti connazionali. Proprio per questo il libro di Aislinn è qualcosa che non ti aspetti di trovare in libreria. Un romanzo fantasy innovativo, con personaggi accattivanti e una copertina da urlo (e che è stato proprio quello che ha spinto il mio ragazzo a regalarmelo).



Gli angeli sono cattivi. Dimenticatevi la storia del bel cherubino paffutello dai riccioli d'oro; non esiste nel mondo di Angelize.
Hesediel, Haniel e Rafael, i protagonisti del romanzo, imparano a proprie spese questa lezione, e saranno fra i primi ad agire proprio per cambiare le cose.
Costretti prima alla morte e poi a combattere per ottenere il proprio corpo, i tre ragazzi tornano sulla terra con l'obiettivo di riavere indietro le proprie abitudini, la propria vita e i propri cari, ma scopriranno ben presto che non filerà tutto liscio come speravano. Mikael, capo degli arcangeli, vuole eliminare questi "angeli bastardi" una volta per tutte, e non si farà tanti scrupoli a interpretare a piacere la "parola di Dio" pur di arrivare alla giustizia personale che tanto gli sta a cuore.

Ambientato in una Milano dei nostri giorni, Angelize è la prova "cartacea" che un romanzo fantasy non deve per forza essere scritto da uno straniero o ambientato al di fuori dell'Italia per essere ben scritto e apprezzato dai lettori. Aislinn ha uno stile che scorre piacevolmente, accattivante e moderno e mai noioso. La sua rivisitazione degli angeli mi è piaciuta, così come il voler tenere certi aspetti fedeli (arcangeli come Mikael e Uriel assieme, per esempio). I suoi personaggi sono credibili, e se all'inizio ho trovato difficile affezionarmi anche al più "distaccato e maturo" di loro, Hesediel, alla fine non ho potuto fare altro che simpatizzare anche per lui. Haniel e Rafael, d'altro canto, sono come il diavolo e l'acqua santa. Impossibile non sorridere con il caratteraccio del primo e non provare tenerezza con l'indole buona del secondo. Il finale che li riguarda, tra l'altro, mi ha lasciato con le lacrimucce agli occhi e spero vivamente che nel seguito (che spero e penso ci sarà!) avranno un continuo e lieto fine (patteggio per Raf, e quando leggerete il libro capirete a cosa mi sto riferendo :P).

In conclusione, quattro stelline ben meritate per questo romanzo tutto "all'italiana"! 

4 commenti:

  1. In genere non intervengo nelle recensioni di Angelize, ma ci tengo a dirti: GRAZIE, mi ha fatto molto piacere il tuo post :-* Sono felicissima che il libro e i suoi personaggi ti siano piaciuti ^___^ E... seconda e ultima parte di Angelize in uscita in autunno ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non devi affatto ringraziarmi, anzi, mi fa piacere che ti abbia reso felice, ti meriti tutti i complimenti per il libro ^__^ uh uh non vedo l'ora che si autunno allora *__* lo inserirò nella lista dei regali per il mio compleanno!

      Elimina
  2. mmm, questo libro mi incuriosiva e adesso ci farò un pensierino! Complimenti per il blog ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie ^//^
      il libro te lo consiglio proprio ;)

      Elimina